Liturgia della domenica

DOMENICA 29 GENNAIO 2023IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO A

Colore Liturgico Verde

Antifona

Salvaci, Signore Dio nostro,
radunaci dalle genti,
perché ringraziamo il tuo nome santo:
lodarti sarà la nostra gloria. (Sal 105,47)

Si dice il Gloria.

Colletta

O Dio, che hai promesso ai poveri e agli umili
la gioia del tuo regno,
dona alla tua Chiesa
di seguire con fiducia il suo Maestro e Signore
sulla via delle beatitudini evangeliche.
Egli è Dio, e vive e regna con te.

Prima Lettura

Lascerò in mezzo a te un popolo umile e povero.

Dal libro del profeta Sofonìa
Sof 2,3; 3,12-13

Cercate il Signore
voi tutti, poveri della terra,
che eseguite i suoi ordini,
cercate la giustizia,
cercate l’umiltà;
forse potrete trovarvi al riparo
nel giorno dell’ira del Signore.
«Lascerò in mezzo a te
un popolo umile e povero».

Confiderà nel nome del Signore
il resto d’Israele.
Non commetteranno più iniquità
e non proferiranno menzogna;
non si troverà più nella loro bocca
una lingua fraudolenta.
Potranno pascolare e riposare
senza che alcuno li molesti.

Parola di Dio.

Dal Salmo 145 (146)

R. Beati i poveri in spirito.

Il Signore rimane fedele per sempre
rende giustizia agli oppressi,
dà il pane agli affamati.
Il Signore libera i prigionieri. R.

Il Signore ridona la vista ai ciechi,
il Signore rialza chi è caduto,
il Signore ama i giusti,
il Signore protegge i forestieri. R.

Egli sostiene l’orfano e la vedova,
ma sconvolge le vie dei malvagi.
Il Signore regna per sempre,
il tuo Dio, o Sion, di generazione in generazione. R.

Seconda Lettura

Dio ha scelto ciò che è debole per il mondo.

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corinzi
1Cor 1,26-31

Considerate la vostra chiamata, fratelli: non ci sono fra voi molti sapienti dal punto di vista umano, né molti potenti, né molti nobili.
Ma quello che è stolto per il mondo, Dio lo ha scelto per confondere i sapienti; quello che è debole per il mondo, Dio lo ha scelto per confondere i forti; quello che è ignobile e disprezzato per il mondo, quello che è nulla, Dio lo ha scelto per ridurre al nulla le cose che sono, perché nessuno possa vantarsi di fronte a Dio.
Grazie a lui voi siete in Cristo Gesù, il quale per noi è diventato sapienza per opera di Dio, giustizia, santificazione e redenzione, perché, come sta scritto, chi si vanta, si vanti nel Signore.

Parola di Dio.

Acclamazione al Vangelo

Alleluia, alleluia

Rallegratevi ed esultate,
perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. (Mt 5,12a)

Alleluia, alleluia

Vangelo

Beati i poveri in spirito.

Dal Vangelo secondo Matteo
Mt 5,1-12a

In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo:
«Beati i poveri in spirito,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono nel pianto,
perché saranno consolati.
Beati i miti,
perché avranno in eredità la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,
perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi,
perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore,
perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace,
perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per la giustizia,
perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli».

Parola del Signore.

Preghiera universale

Fratelli e sorelle, la parola di Dio, accolta nella fede,
ci dice che tutto concorre al bene per quelli che lo amano.
Esprimiamo questa nostra certezza
presentando al Signore le necessità dell’ora presente.

Preghiamo insieme e diciamo:
R/. Mostraci, Signore, la tua misericordia.

Per la santa Chiesa:
Signore custodisci con la tua benedizione la santa Chiesa e che possa con il suo esempio di pace,
testimoniare al mondo unità  e gioia aprendo con umiltà il cuore del suo popolo.
Preghiamo. R/.

Per il Papa:
lo Spirito Santo lo illumini e lo guidi nella sua missione,
sia promotore instancabile dell’Unità della chiesa è governi il popolo di Dio
avendo sempre come esempio Cristo buon Pastore.
Preghiamo. R/.

Per i poveri e i bisognosi:
Signore stendi la mano su di essi e sul Tuo popolo smarrito
e dona il Tuo infinito amore misericordioso a tutti coloro che vogliono riconciliarsi a Te.
Preghiamo. R/.

Per la nostra comunità parrocchiale, affinché la parola di Dio della quale ci nutriamo,
ci dia la grazia di seguirlo con fedeltà e purezza di cuore e che nulli ci separi dalla sua amicizia..
Preghiamo. R/.

Oggi pomeriggio, alle ore 17:00 in Cattedrale sarà celebrata una Santa Messa di ringraziamento
per il Ministero prestato come Amministratore Apostolico da Mons. Giuseppe Piemontese.
Il Signore lo custodisca con amore e gli sia vicina sempre nella sua vita Maria Santissima Madonna del Pilerio.
Preghiamo. R/.

La tua bontà, o Padre, non ha confini:
concedi a noi e a tutti gli uomini la gioia di sperimentare
che la tua misericordia è più grande del nostro cuore.
Per Cristo nostro Signore.

R/. Amen.

Sulle offerte

Accogli con bontà, o Signore,
i doni del nostro servizio sacerdotale:
li deponiamo sull’altare
perché diventino sacramento della nostra redenzione.
Per Cristo nostro Signore.

Antifona alla comunione

Beati i poveri in spirito: di essi è il regno dei cieli.
Beati i miti: avranno in eredità la terra. (Mt 5,3-5)

Dopo la comunione

O Signore, che ci hai nutriti con il dono della redenzione,
fa’ che per la forza di questo sacramento di eterna salvezza
cresca sempre più la vera fede.
Per Cristo nostro Signore.